Vai al contenuto principale
Tre chiavi per l'inseminazione artificiale di bovini da carne di successo

Tre chiavi per l'inseminazione artificiale di bovini da carne di successo

PER IL RILASCIO IMMEDIATO
Contatto: Wyatt Bechtel, Filament wbechtel@filamentag.com, 608-720-1792

Immagini ad alta risoluzione da scaricare: https://bit.ly/3KnCeZU https://bit.ly/399WZag


Concentrati su fattori come il punteggio della condizione corporea e l'intensità dell'estro per il successo della stagione riproduttiva.

SPRING VALLEY, Wis. [4 maggio 2022] – La produttività dell'allevamento con l'inseminazione artificiale (AI) ha fatto molta strada negli allevamenti di bestiame degli Stati Uniti. I progressi nella tecnologia e nella ricerca mostrano miglioramenti nei risultati dell'allevamento e fiducia nell'IA in tutto il paese. L'uso dell'IA è aumentato del 4% negli Stati Uniti dal 2007 al 2017, con l'11.6% delle operazioni di carne bovina che ha implementato l'IA nel 2017, secondo i rapporti dell'indagine sulle carni bovine del National Animal Health Monitoring System (NAHMS) dell'USDA di quegli anni.

"L'uso dell'IA nella tua mandria richiede un approccio a lungo termine", afferma Clint Sexson, grande specialista di mandrie per All West Beef/Select Sires. "I premi potrebbero non essere istantanei, ma una visione verso il futuro può portare a guadagni nel tuo programma generale di gestione della mandria".

Negli Stati Uniti occidentali, dove Sexson alleva migliaia di bovini da carne ogni anno, l'IA ha uno slancio maggiore rispetto alla media nazionale; Il 13.6% delle operazioni occidentali utilizza la tattica dell'allevamento. Sexson afferma che l'intelligenza artificiale di successo richiede la disponibilità ad accettare consigli e ad adattare le strategie di gestione che funzionano per la tua mandria.

Ecco tre chiavi per aiutare a impostare il tuo programma di allevamento AI per il successo.

Preparati tutto l'anno per più gravidanze

È necessario concentrarsi tutto l'anno per preparare mucche e manze per l'IA. Ma non richiede nulla di straordinario. Solo buoni principi di gestione.

Inizia con l'avere bovini in buone condizioni fisiche (BCS).

"Per quanto sia antico il concetto di punteggio delle condizioni fisiche, molti produttori sottovalutano il punteggio delle condizioni fisiche complete", afferma Sexson. "È super costoso quando il punteggio delle condizioni fisiche di una mucca è troppo basso perché non si riprodurrà in modo tempestivo".

Idealmente, vacche e manze dovrebbero trovarsi in un BCS medio da 4.5 a 6 tutto l'anno. Dopo il parto possono scendere al di sotto di quel segno, quindi pianifica di fornire un'alimentazione supplementare per prepararli al successo riproduttivo.

Una buona salute consente anche alle femmine di avere buone prestazioni riproduttive. Se riesci a coordinare le vaccinazioni e la sverminazione prima della riproduzione, fornirai un supporto immunitario extra in modo che il corpo possa concentrarsi sulla riproduzione.

Il tratto riproduttivo gioca un ruolo fondamentale. Per le giovenche vergini, prendere i punteggi pelvici e palpare per via rettale il tratto riproduttivo prima della riproduzione può far risparmiare tempo e denaro, permettendoti di evitare di spendere risorse per femmine che non sono pronte o che non si riproducono.

Sexson sconsiglia l'IA per le mucche che hanno difficoltà a partorire perché i loro tratti riproduttivi potrebbero essere danneggiati. Assicurati di prendere nota di eventuali vacche che necessitano di assistenza durante la stagione del parto.

Anche la gestione del bestiame con tecniche a basso stress è importante.

"Nello scivolo durante l'allevamento di bovini, un tecnico può vedere e sentire un'evidente differenza tra i bovini che sono stati maltrattati e quelli che vengono maneggiati con cura", afferma Sexson. "Le femmine stressate o maltrattate non saranno facili da allevare e questo può influire negativamente sui tassi di riproduzione".

Razza utilizzando il rilevamento dell'estro visivo

Il metodo tradizionale di rilevamento dell'estro consiste nell'osservare il bestiame che si monta l'un l'altro e cercare i peli che vengono strofinati sul retro. Ma ci sono strumenti esistenti per renderlo più facile. Strumenti come i cerotti indicatori di riproduzione aiutano a mostrare visibilmente l'attività dell'estro in modo da poter risparmiare tempo non osservando il bestiame tutto il giorno.

Un indicatore di allevamento aiuta a identificare quando i bovini esprimono un'elevata intensità di estro indicata da una maggiore attività di montaggio. Quando si verifica l'attività di montaggio, l'inchiostro della superficie del patch si sfrega per esporre un colore indicatore luminoso.

Sexson usa abitualmente patch indicatori di allevamento durante l'allevamento di IA e il suo protocollo preferito è l'IA a tempo parziale. Applica cerotti indicatori di riproduzione dopo aver estratto i CIDR (rilascio intravaginale controllato di farmaci) e quindi osserva i risultati 60 ore dopo. A questo punto, a Sexson piace vedere dal 55% al ​​65% dei bovini che esprimono un'elevata intensità dell'estro osservando almeno la metà dell'inchiostro superficiale strofinato via dai cerotti.

"Se aspetto altre 12-18 ore, che sarebbero da 72 a 78 ore dopo l'applicazione dei cerotti, l'espressione dell'estro sale dal 75% all'85% della mandria", afferma Sexson. "Quell'alto livello di intensità dell'estro in tutto il branco fa aumentare il concepimento".

Un'elevata intensità dell'estro si verifica quando almeno il 50% dell'inchiostro superficiale viene strofinato via dai cerotti indicatori di riproduzione. I bovini possono essere allevati con più successo quando l'intensità dell'estro è elevata. Un'elevata intensità dell'estro porta anche a minori perdite embrionali dopo la riproduzione. Se i cerotti hanno meno del 50% dell'inchiostro superficiale cancellato, prendere in considerazione l'utilizzo di cannucce di sperma più economiche perché la probabilità di gravidanza è ridotta.

"L'utilizzo di un indicatore di allevamento in qualsiasi protocollo di allevamento è una polizza assicurativa per farmi sapere se qualcosa potrebbe essere andato storto durante il processo e per migliorare il tempo di riproduzione in tutta la mandria", afferma Sexson.

Stabilisci aspettative realistiche, guarda i ritorni economici

Convincere il 100% della mandria a stabilirsi e riprodursi per l'IA di primo servizio è un obiettivo ambizioso. Tuttavia, non è necessariamente realistico. Avere metà della mandria o più alleva per l'IA è più in linea con gli standard del settore ed è vantaggioso per la redditività complessiva della mandria.

"Se hai 100 mucche e vuoi che il 50% di loro partorisca nei primi 10 giorni della stagione del parto, i tuoi tori non lo faranno", dice Sexson. “Non è che i tori non possano allevare le mucche. Le mucche semplicemente non saranno sistemate in modo tale da ottenere il 50% dei vitelli in 10 giorni".

Sexson dice che è possibile ottenere il 60% o il 70% della mandria allevata nei primi 30 giorni con un servizio naturale se la tua gestione è buona. Con l'IA, puoi ottenere il 70% della mandria allevata con successo al primo servizio. Questo ti mette in condizione che la maggior parte della tua mandria partorisca nei primi 10 giorni. L'anticipo della stagione del parto con l'IA aiuta ad aumentare i pesi allo svezzamento perché l'età media dei vitelli aumenta. Puoi anche raccogliere i benefici delle colture di vitelli uniformi al marketing per contribuire a trarre vantaggio dai tuoi profitti.

Per ulteriori informazioni sui cerotti indicatori di riproduzione, visita ESTROTECT.com.

L'indicatore di allevamento ESTROTECT è lo standard del settore per l'ottimizzazione dell'efficienza e dell'economia dell'allevamento del bestiame. Con milioni e milioni di unità vendute in tutto il mondo, ESTROTECT è l'unico strumento di gestione dell'allevamento testato in una moltitudine di studi universitari da ricercatori del settore.

###
Immagini ad alta risoluzione da scaricare: https://bit.ly/3KnCeZU https://bit.ly/399WZag

ET_ Clint Sexson con indicatore di riproduzione patch_FINAL.jpg: Clint Sexson (davanti a sinistra), grande specialista di mandrie per All West Beef/Select Sires, si prepara ad allevare una mucca dopo aver osservato l'elevata intensità dell'estro da un indicatore di riproduzione attivato.

ET_ Clint Sexson headshot_FINAL.jpg: Clint Sexson, grande specialista di mandrie per All West Beef/Select Sires, risiede a Stanfield, nell'Oregon, dove viaggia in un territorio di sette stati allevando bovini per grandi allevamenti di carne bovina. Prima di entrare a far parte di All West Beef nel 2015, Sexson è stato l'allenatore della squadra di giudici del bestiame e il manager dell'unità di carne bovina presso la Oregon State University.

ET_Indicatore di allevamento product_FINAL.png: Alcuni indicatori di allevamento hanno occhi di bue di facile lettura (inchiostro nero sulla superficie). Una volta che il bullseye, o la superficie equivalente, viene strofinato via dall'animale, quell'animale è pronto per riprodursi ed è fino a tre volte più probabile che si traduca in una gravidanza confermata.

Afrikaans Afrikaans English English French French German German Italian Italian Japanese Japanese Korean Korean Portuguese Portuguese Spanish Spanish
Torna in alto